• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
www.anticaapicolturagallurese.it Prodotti Miele Amaro di Corbezzolo

Miele Amaro di Corbezzolo

E-mail Stampa PDF

 

Il corbezzolo (Arbutus Unedo) è la fonte principale del pregiatissimo miele amaro e la Sardegna è la regione che conta una maggiore produzione nel mondo, tutto ciò è dovuto alla notevole estensione della macchia vegetale. Il nettare di questo arbusto viene raccolto dalle api nella stagione invernale (ottobre-gennaio).

Aspetto: il miele amaro di Corbezzolo si presenta allo stato liquido di colore ambra, mentre assume una colorazione da nocciola a marrone chiaro quando cristallizza.

Proprietà benefiche: il suo particolare sapore unito all’ elevata concentrazione di glucosio e fruttosio e al ph acido svolgono un’azione antibatterica, dovuta anche alla attivazione dell'enzima glucoso-ossidasi che durante l’ingestione libera acido gluconico e acqua ossigenata. In sardegna è tradizionalmente utilizzato come induttore del sonno assumendolo prima di andare a letto o sedativo della tosse nelle malattie respiratorie acute e croniche e nell'asma. La blanda azione sedativa e antistress da esso svolta e probabilmente alla base della esaltazione della attività sessuale che tradizionalmente gli viene attribuita.

Cenni storici:  Cicerone, il più acerrimo nemico dei Sardi, in una orazione pronunciata nel foro a difesa di un pretore, il quale, come già Verre in Sicilia, aveva spogliato i Sardi, durante l’anno del suo pro- consolato in Sardegna, ne uscì con questa frase: « Omne quod Sardinia jert, homines et res, mala est! Etiam mel, quod in ,ea insula abbundat, amarum est! ». Ogni cosa che la Sardegna produce, uomini e cose, è cattivo! Perfino il miele che abbonda in quell'isola, è amaro! Ma l'eccellente oratore ignorava, forse, che il miele prodotto in Sardegna, formato dal nettare del fiore del corbezzolo e dalle api elaborato nei « bugni », pure nella sua amarezza racchiude in sé molte virtù e dopo mangiato, lascia nel palato una salutare dolcezza che dilaga per tutto il corpo, come il frutto della libertà faticosamente acquistata e conservata col sangue di molte generazioni dei sardi

Ricette consigliate: provatelo sulla ricotta fresca, sui formaggi freschi e con le noci.

Ultimo aggiornamento ( Sabato 11 Settembre 2010 11:14 )  

Statistiche

Hits visite contenuto : 139245

GTranslate


Design by i-cons.ch / etosha-namibia.ch